“Un soffio leggero, come il battito d’ali che magnifica la metamorfosi da bruco in farfalla”… (L.R.)

Come può un tocco trasformare la percezione della nostra vita? Talvolta avvertiamo dei limiti nell’affrontare avvenimenti oppure blocchi nel decidere o nel fare o addirittura nell’intraprendere qualcosa che pure desidereremmo profondamente.
Ma perché desistiamo? Perché ci arrendiamo?

Courtesy of Life of Pix

Già in studi condotti negli anni ’60 si è scoperto che il potenziale della nostra vita si forma durante i nove mesi di gestazione. In questo periodo, certi eventi si cristallizzano sull’essere che si sta formando nel grembo materno.
La comprensione di questo principio, chiamato “Schema Prenatale”, offre una opportunità di modificare questa struttura in direzione del miglioramento. Nell’arco della vita intrauterina, possiamo essere soggetti a tensioni emozionali, psicologiche e fisiche vissute dalla madre e dal padre, così come ad aspetti ambientali, sociali e culturali che si depositano e si fissano nei riflessi spinali, divenendo in tal modo, possibili freni o blocchi nel flusso delle espressioni della nostra personalità. Tutto ciò dà forma agli schemi della nostra vita, che si formano e si intrecciano proprio in quel periodo. Siamo essenzialmente la coscienza che si sviluppa durante la gestazione, quale risultato di tutte le influenze presenti al concepimento.

La nostra vita dopo la nascita è radicata nella vita prenatale e ne è influenzata.
L’ingrediente fondamentale in questo lavoro è l’intenzione da parte di chi riceve il trattamento, di voler apportare un cambiamento positivo nella propria vita e creare nuovi schemi potenzianti, attivando così una vera e propria Metamorfosi.

Schema delle corrispondenze

Un tocco dolce e leggero, come il battito di ali di una farfalla, che scorre su piedi, mani e testa. Il principio di questo lavoro individua, proprio in queste parti del corpo, la corrispondenza riflessa della colonna vertebrale, snodo primordiale in cui scorre “l’essenza vitale primaria” dell’individuo, quella legata al periodo prenatale.
La semplicità di questa tecnica, serba in sé un lavoro molto profondo che mira a ristabilire l’equilibrio e la corrispondenza fra i tre principi primari di movimento, azione e pensiero.
Sessanta minuti per dare un impulso alla forza vitale interiore e realizzare al meglio il proprio potenziale inespresso.

Il cambiamento che libera

Con la Tecnica Metamorfica entriamo in contatto con i principi della vita stessa e con le leggi universali che la governano.
Si schiude una struttura temporale e si lavora nell’a-temporalità, smettendo di restare avviluppati a blocchi prigionieri del tempo.
Si allenta la trama cosciente dell’immagine che abbiamo di noi stessi. Ci troviamo a compiere il viaggio più gratificante e appassionante che esista. Il nostro potenziale è illimitato e la scelta di esprimerlo nel presente è esclusivamente nostra.

by Lucrezia Russo

Dott.ssa Lucrezia Russo
Presidente de I Chakra-Benessere Naturale
Docente G.S.G.C. e Direttore Didattico nei Corsi di Alta Formazione
in Psico-Riflessologia Plantare e Tecnica Metamorfica
Per informazioni su Trattamenti e Corsi:  
http://www.gsgc.it/

mail: lucreziarussopg@yahoo.it
Tel +39 3393390704

Dott.ssa Lucrezia Russo

See more on our section People https://www.thestyleresearcher.com/category/people/