“Marco Iannitello: una bellissima persona… fra carriera, valori, affetti”

A tu per tu con Marco Iannitello, attore, che si mette un po’ a nudo per The Style Researcher Magazine e ci racconta qualcosa di sé. Scopriamo una bellissima persona, bilanciata fra carriera, valori, affetti.

Ciao Marco, qualche parola sulla tua infanzia?

La mia infanzia è stata difficile, ma grazie a quelle situazioni sono questa persona, e ne vado fiero.

Quando eri piccolo, chi ti ha aiutato? Intendo nei tuoi giorni più duri.  

La mia famiglia, mio babbo mi ha sempre protetto, anche mia mamma è stata ed è fondamentale.

L’innamoramento più importante avuto da adolescente?

Io sono sempre stato innamorato di mio padre, ma adesso la mia attuale compagna mi ha fatto capire che niente c’è stato di così grande come con lei.

Il mondo cerca di cambiarti, è o è stato difficile essere se stessi?

Si ha cercato di cambiarmi, diciamo che se mi ha cambiato, mi ha fatto maturare. Nel 2004 quando sono arrivato a Roma ero un bambino, sono cresciuto molto mentalmente; tornassi indietro però farei un’esperienza all’estero.

È facile scoraggiarsi, e una delle cose più semplici è abbandonare. Tu invece ce l’hai fatta. Come?

Sono partito per Roma nonostante avessi già un mestiere avviato da barista nella mia città. Dopo un mese volevo tornare a casa, ma il mio orgoglio, la voglia di riuscire, mi ha spinto a restare. Ad oggi lo ringrazio. Non penso mai di avercela fatta, ho piedi ben saldi a terra; ogni set è qualcosa di nuovo per me.

Cos’è che ti fa arrabbiare di più?

La cattiveria delle persone, la gelosia verso le vittorie altrui.

E cosa invece ti rende felice?

Mi piace la tranquillità e le persone che nonostante i mille problemi, sono forti e pur di non far soffrire gli altri superano tutto per amore della vita.

Anche se sappiamo di te, puoi dirci due momenti della tua carriera che porti nel cuore?

Il mio primo ingaggio e ogni volta che mi prendono per un nuovo film

Un cibo che adori e che non manca mai? E quello che odi?

Amo la pizza , odio il minestrone 😂

Che relazione hai con la moda? E con i cappelli?

Amo la moda! purtroppo mi sono diplomato geometra. ti confesso volevo fare istituto d’arte sezione moda , ma la mia famiglia non ha voluto. Non amo usare cappelli.

Quale stile ti piace di più? Quale invece quello che usi di più? Potresti anche dire che ti scalda e veste il cuore?

Amo la moda casual, mi piacciono i pantaloni a sigaretta, dr martens shoes e una t-shirt o camicia. Si, mi sento un tutt’uno con questi tipi di outfits.

C’è una persona con cui vorresti lavorare? E quando?

Vorrei fare un esperienza all’estero e lavorare con qualche attore americano, ma ho avuto l’onore di lavorare con Vincent Riotta, attore inglese eccezionale.

Ogni tanto passi del tempo da solo? Cosa ti piace dei momenti che vivi con te stesso?

Amo stare da solo, mi piace anche andare al ristorante a mangiare solo. Almeno quello che voglio ordinare non me lo vieta nessuno e non litigo o discuto su quale vino scegliere.

Una nazione in cui vorresti abitare?

Inghilterra, Londra su tutti.

Nel film La La Land si sceglie la carriera e non l’amore. Tu che faresti?

Non credo vadano in contrasto, se c’è Amore, di certo non si ferma la carriera, anzi. Si ha una spalla in più.

Cosa vorresti che la gente sapesse di te?

Non mi piace descrivermi. Penso che ogni persona debba essere libera di conoscermi e avere il suo pensiero su di me!

Quali sono le qualità che cerchi in una persona con cui condivideresti tutta una vita? 

La sintonia e complicità che ho con la mia attuale ragazza e le farfalle allo stomaco che ho tutte le volte che la vedo.

Tieni rancore o perdoni facilmente? Chi chiami per primo quando sei nei casini o molto giù di corda?

Non mi piace portare rancore, perdono facilmente, ma dipende cosa 😂.
Dipende, per alcune cose mio babbo per altre la mia fidanzata, che reputo la mia migliore amica, la mia amante , la mia fidanzata, insomma che per me è tutto.

Ultima domanda. Mi dici un segreto di Marco Iannitello che nessuno conosce ma che a questo punto della vita vuoi rivelare o toglierti di dosso? 

No no, i segreti non si dicono.

Marco Iannitello: intervista by Raimondo Rossi (Ray Morrison @thestyleresearcher)

Photographers: Mario Olivieri, Flaminia Lera

Marco and his career  –  @marcoiannitello

See more on our section: People